top of page

Il lago vulcanico più grande d'Europa si trova solo a 2 ore da Roma


fonte: idealista.it


Il Lago di Bolsena, gioiello del Lazio, è il lago vulcanico più grande d'Europa. Formatosi 360.000 anni fa, è una meta da visitare.


I laghi italiani battono diversi primati a livello internazionale: uno di questi riguarda i bacini nati da crateri o caldere. Il Lago di Bolsena, che si trova nel Lazio settentrionale, è infatti il lago vulcanico più grande d’Europa con i suoi 113,5 km quadrati di superficie. Si posiziona poi, anche al quinto posto nella classifica dei laghi più grandi d’Italia. Scopri, allora, tutto quello che c’è da sapere e cosa c’è da vedere sul Lago di Bolsena.


  1. Come si è formato il Lago di Bolsena?

  2. Altri laghi vulcanici d’Italia: dove si trovano?

  3. Leggende sul Lago di Bolsena

  4. Le cose più belle da vedere al Lago di Bolsena

  5. I borghi da visitare al Lago di Bolsena

  6. Vivere al Lago di Bolsena



Come si è formato il Lago di Bolsena?

La storia geologica del Lago di Bolsena affonda le sue radici in un passato remoto, caratterizzato da intensi fenomeni vulcanici. Circa 360.000 anni fa, l'area oggi occupata dal lago nasce dal collasso calderico del Vulsinio, un antico vulcano della zona. La depressione che si è venuta a creare è stata poi riempita da acque di falda, sorgive e acqua piovana.

Il paesaggio circostante, modellato dall'azione vulcanica e dall'erosione, rivela la sua origine attraverso la presenza di rocce magmatiche e formazioni basaltiche. Ultima testimonianza dell’attività vulcanica è evidente, poi, nella formazione dell’Isola Bisentina e dell’Isola Martana. Il lago, poi, fu abitato sin dalla fine del Neolitico e poi, soprattutto, in epoca etrusca quando sorsero le prime città.

 

 

Altri laghi vulcanici d’Italia: dove si trovano?

Essendo l’Italia un paese noto per la sua intensa attività vulcanica, sono altri i laghi che si sono formati da antichi crateri o caldere. Nel Lazio, ad esempio, si trova anche il Lago di Bracciano, ampio ben 57 km2. Sempre nella stessa regione si trova il Lago di Vico, il Lago di Mezzano, Martignano, Monterosi, Nemi e il Lago di Albano. Quest’ultimo, poi, è il lago vulcanico più profondo d’Italia. Spostandosi alla volta di altre regioni si trovano i Laghi di Monticchio in Basilicata e il Lago d’Averno in Campania.

 

 

Leggende sul Lago di Bolsena

Sono diversi gli aspetti più curiosi di questo specchio d’acqua nel cuore del Lazio. Per esempio, le sue due isole, Bisentina e Martana, oltre a essere particolarmente affascinanti sono anche circondate da leggende. Una delle più note riguarda la regina Amalasunta, figlia del re Teodorico. Per vicende politiche fu imprigionata proprio sull’Isola Martana, dove morì, e molti – nel corso dei secoli – giurano ancora di ascoltare la sua voce.

L’Isola Bisentina sarebbe, invece, secondo una leggenda, uno degli accessi per raggiungere il regno leggendario del sottosuolo, ovvero di Agarthi, fungendo da porta insieme ad altri luoghi simbolo come la Piramide di Giza o il Monte Everest. Pur trattandosi solo di leggende, però, queste storie mostrano come il Lago di Bolsena sia stato un luogo molto rilevante durante i secoli.

 

 

Le cose più belle da vedere al Lago di Bolsena

Il lago offre diverse attrazioni da scoprire durante ogni stagione dell’anno. Qui sono molte le testimonianze storiche che meritano di essere visitate. Tra queste, spicca la cittadina di Bolsena, con la Rocca Monaldeschi e la Basilica di Santa Cristina.

Parlando di castelli, da vedere è anche la Rocca Farnese a Capodimonte, oppure la Cattedrale di Montefiascone, riconoscibile immediatamente per la sua cupola, una delle più grandi d’Italia.

 

 

I borghi da visitare al Lago di Bolsena

Il Lago di Bolsena è circondato da pittoreschi borghi antichi, ideali per una gita fuori porta o per un weekend più lungo. In particolare, non perdere:

  • Capodimonte si distingue per la sua posizione su un promontorio. Qui troverai la Rocca Farnese, ovvero una bella residenza con un famoso giardino.

  • Marta si trova direttamente sul lungolago ed è nota per la Torre dell’Orologio, il Santuario della Madonna del Monte e per l’isola che porta il suo nome.

  • Bolsena è uno dei borghi più noti della zona, tanto da dare il nome al lago. Qui si trova la Rocca Monaldeschi e la Collegiata di Santa Cristina.

  • Montefiascone, infine, è nota per la Cattedrale di Santa Margherita, ma anche per il vino rinomato.




6 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page