Nuovo Assegno Unico 2022: quello che c'è da sapere.


Fonte: Idealista.it


Dal 1º marzo entrerà in vigore l'assegno unico 2022.L'assegno unico e universale per i figli erogato dall'Inps sostituirà gli assegni familiari. idealista/news ti fornisce un'utile guida per sapere come funziona, quali sono i documenti necessari per ottenere l'assegno unico, gli importi erogati, la simulazione del calcolo, il limite Iseee i requisiti richiesti.


Assegno unico 2022, i documenti necessari

Le informazioni richieste per presentare la domanda sono minime:

  • dati dei figli (codice fiscale, eventuale disabilità)

  • dati dell’altro genitore (se presente e solo il codice fiscale)

  • dati per il pagamento, dichiarazioni di responsabilità e assenso al trattamento dei dati.

Non vanno allegati documenti, se non in casi specifici di cui viene data comunicazione all’utente all’atto di presentazione della domanda.

Senza Isee o con Isee?

L'Assegno Unico 2022 può essere richiesto anche in assenza di ISEE.

Se il richiedente, o comunque il nucleo familiare del richiedente, non ha un ISEE valido al momento di presentazione della domanda, l’Assegno sarà calcolato con l’importo minimo previsto dalla normativa.

Per coloro che presentano ISEE successivamente alla domanda, entro il 30 giugno 2022, comunque, verranno riconosciuti gli importi arretrati spettanti, a decorrere dal mese di marzo 2022, in base al valore dell’ ISEE presentato.

È obbligatorio comunicare all’INPS eventuali variazioni del nucleo familiare sia attraverso la procedura dell’Assegno unico sia tramite ISEE

Quando fare domanda per l'assegno unico?

La domanda si potrà presentare a partire dal 1º gennaio 2022. Le domande presentate entro il 30 giugno 2022 danno comunque diritto agli arretrati a partire dal mese di competenza di marzo.

Simulazione del calcolo

È online la simulazione dell'importo dell'Assegno Unico 2022. Il servizio permette agli interessati di simulare l’importo mensile della nuova prestazione di sostegno per i figli a carico.

Come sarà calcolato l'assegno unico?

Il calcolo dell'assegno unico 2022 è semplice. Per ogni figlio minorenne spetta un importo pari a:

  • 175 euro mensili per famiglie con ISEE pari o inferiore a 15mila euro a scendere progressivamente fino a

  • 50 euro mensili per famiglie con ISEE superiore a 40mila euro

Per ogni figlio maggiorenne fino a 21 anni di età è previsto un importo:

  • 85 euro mensili per famiglie con ISEE pari o inferiore a 15mila euro a

  • 25 euro mensili per famiglie con ISEE oltre 40mila euro

Per ogni figlio oltre il secondo è inoltre prevista una maggiorazione

  • 85 euro con ISEE pari o inferiore a 15mila euro a

  • 15 euro con ISEE superiore a 40mila euro

Come fare domanda per l'assegno Unico 2022?

La domanda si presenta online, accedendo all’apposito servizio disponibile sul sito INPS con le proprie credenziali o tramite Patronato oppure rivolgendosi al Contact center INPS. Inoltre è importante fare attenzione ai possibili errori nella compilazione.

Chi deve fare domanda per l'assegno unico 2022?

Uno dei due genitori esercenti la responsabilità genitoriale, oppure il tutore, o anche il figlio maggiorenne per sé stesso. La domanda di Assegno unico per i figli è presentata dal genitore una volta sola per ogni anno di gestione e deve indicare tutti i figli per i quali si richiede il beneficio, con la possibilità di aggiungere ulteriori figli per le nuove nascite.

2 visualizzazioni0 commenti